Casa Tocal

Per la cattiva digestione è consigliato ingerire alcuni alimenti piuttosto che altri. Il termine medico che indica tale disturbo è dispepsia funzionale.
20200803-photopost

5 alimenti utili alla cattiva digestione 

La cattiva digestione è uno dei fastidi più comuni tra uomini e donne di ogni età. 

Il termine medico che indica tale disturbo è dispepsia funzionale, con il quale si indicano tutti i problemi relativi all’apparato digerente. 

Cosa fare per rimediare? Dobbiamo prima di tutto capirne le cause, e poi agire con una corretta alimentazione. 

Indice 

  1. Difficoltà a digerire: quali sono le cause 
  2. Quali sono i sintomi della cattiva digestione 
  3. Che alimenti ingerire per risolvere i problemi di digestione 

Difficoltà a digerire: quali sono le cause 

La dispepsia può rappresentare una conseguenza di alcune patologie a carico dell’apparato gastrointestinale. 

Noi di Tocal consigliamo sempre di consultare un medico specialista o un dietista in caso di fastidi relativi all’alimentazione.  

I problemi digestivi possono, per esempio, essere legati a: 

  • Ernia iatale 
  • gastrite, 
  • colecistite 
  • calcolosi biliare 

Più comunemente, potrebbe trattarsi di un’intolleranza o di un’allergia alimentare. 

Qualora non si dovessero verificare problemi di questo tipo, si può pensare a una dispepsia funzionale. 

Quali sono i sintomi della cattiva digestione 

I fastidi legati alla digestione sono caratterizzati solitamente da: 

  • senso di pesantezza,  
  • dolore alla parte superiore dell’addome o al torace,  
  • gonfiore addominale, 
  • eruttazione, 
  • alitosi, 
  • nausea, 
  • stitichezza. 

Tali fastidi possono peggiorare nel caso in cui si segua un’alimentazione scorretta. 

Assumendo certi cibi rispetto ad altri, però, è possibile rimediare. 

Che alimenti ingerire per risolvere i problemi di digestione 

Per rimediare a tali problemi, è sufficiente seguire alcuni semplici consigli e un’alimentazione per la cattiva digestione. 

No alle bibite gasate 

La prima regola da seguire riguarda le bibite: ridurre il consumo di alcolici e bibite gasate o caffè. 

Queste bibite tendono ad aumentare l’acidità gastrica.   

Consigliamo, invece, il consumo di molta acqua naturale.  

Evita i cibi troppo grassi 

I cibi grassi sono difficilmente digeribili, così come le fritture. 

5 alimenti che favoriscono la digestione  

  1. Mele, ricche di fibre, e vitamine preziose. Contengono pectina, un tipo di eteropolisaccaride che aiuta il corretto funzionamento del tratto gastrointestinale. 
  1. Olio EVO, che, se assunto a crudo, aiuta la digestione. Si tratta, inoltre, di un naturale antinfiammatorio e protettore delle pareti dello stomaco. 
  1. Rucola, che stimola la secrezione dei succhi gastrici e favorisce l’eliminazione dei gas intestinali. 
  1. Il carciofo è ricco di cinarinae stimola la digestione dei grassi, così come la produzione della bile. 
  1. Limone. L’ideale sarebbe assumerlo con acqua calda al mattino prima della colazione. Stimola la produzione di bile ed è ricco di sali minerali e vitamine, utili per espellere le tossine a carico dell’apparato digerente. 

Noi di Tocal vi sveliamo inoltre alcuni segreti! 

  • Aggiungi erbe aromatiche alle tue pietanze. L’ideale è la menta; 
  • Consuma carne magra o pesce piuttosto che carne rossa; 
  • Opta per piatti semplici: basta un semplice riso con olio extravergine d’oliva e parmigiano e verdure. 

Ultimo consiglio utile: non mangiare di fretta! Consuma i pasti con calma, in quanto il cibo va masticato lentamente.